Call aperta agli artisti

Selezione per la mostra collettiva prevista nella Primavera 2021

Cartolina, termine che deriva dal latino charta, non è altro che un ritaglio di carta più o meno spessa e di forma rettangolare che se affrancata viene utilizzata per la corrispondenza. In questo inizio secolo e millennio, in cui fa da re la comunicazione digitale, un messaggio scritto assume, paradossalmente, un valore nuovo. 

La call prevede la realizzazione di una cartolina. L’artista è invitato a riflettere sull’immagine della da creare (un paesaggio figurativo o astratto, un oggetto tipico di una realtà geografica, un volto, un animale, etc.), e anche ad elaborare e poi scrivere a mano un messaggio, indicando uno specifico destinatario: che sia un amico, un indirizzo perduto, una casa dove ha vissuto, un’istituzione a cui far recapitare il proprio pensiero. Un metodo di invio ormai in disuso che in questo periodo di distanza sociale e di maggiore uso di social network può essere più illuminante, vivo e sorprendente, soprattutto per chi la riceverà. Vivere nell’era del digitale dove tutto è super veloce non significa non recuperare l’idea di fermarsi, riflettere, esprimersi ed aspettare che un messaggio possa arrivare, oppure no.

Si specifica che le cartoline ideate, dopo l’esposizione nella sede della Linea, verranno imbucate e spedite al destinatario come indicato dagli artisti.

Si invitano, quindi, gli artisti a lavorare sul tema della cartolina in previsione della selezione per la mostra collettiva nello spazio dell’Associazione culturale la__linea di via di San Martino ai Monti. 

Modalità di adesione:

  • Inviare nome e cognome e l’immagine della cartolina creata entro il 15 febbraio 2021 all’indirizzo mail dell’Associazione;
  • Far recapitare la cartolina (con messaggio scritto e indirizzo) già affrancata   all’Associazione entro il 15 marzo 2021;
  • Dopo l’inaugurazione e il periodo di esposizione le cartoline verranno imbucate dall’Associazione alle cassette postali e spedite all’indirizzo scritto dall’artista.

Buon lavoro e buona energia!

Virginia Carbonelli